generale

CARCERE DI PARMA: SI IMPICCA UN DETENUTO. E’ IL 4° SUICIDIO DALL’INIZIO DEL 2014

  Giampiero Locicero, di 38 anni, si è ucciso venerdì 17 gennaio nella sua cella del carcere di Parma. Locicero, che si trovava in carcere dal febbraio del 2013 e che avrebbe finito di scontare la sua pena nel 2016, si è impiccato utilizzando la cintura dei pantaloni.
Salgono così a 4 i detenuti che si sono suicidati nel mese di gennaio, per un totale di 8 decessi dall’inizio del 2014

LA RELAZIONE ANNUALE DEL MINISTRO CANCELLIERI SULL'AMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA

Ecco il testo della relazione annuale del Ministro della Giustizia. Relazione che il Ministro ha illustrato oggi alla Camera  

BERLUSCONI: IL 10 APRILE SI DECIDERA’ L’AFFIDAMENTO IN PROVA

    Milano, 20 gennaio. E' stata fissata per il 10 aprile, davanti al tribunale di sorveglianza di Milano, l'udienza per discutere l'affidamento in prova ai servizi sociali di Silvio Berlusconi, condannato a 4 anni di carcere, tre dei quali coperti da indulto, per il caso Mediaset. L'atto di fissazione dell'udienza e' stato notificato oggi alla difesa. Nell'istanza presentata lo scorso ottobre dai ofensori so era fatto riferimento solo alle "indicazioni di massima" sull'eventuale attivita' riparatoria che Berlusconi potrebbe svolgere dopo la condanna definitiva per frode fiscale.
il Tribunale di Sorveglianza (il presidente Pasquale Nobile de Santis , il giudice Beatrice Crosti oltre a due esperti) decidera' sull'istanza: in primis se accoglierla, quindi decidere i particolari dell'affidamento che prevede, tra le ipotesi, anche l'attivita' di volontariato presso onlus, comunita' o enti locali. (fonte : Ansa)

CARCERE DI LUCERA, LA TERZA IMPICCAGGIONE DEL 2014

  Lucera, mercoledì 15 gennaio. Alberico Di Noia, di 38 anni, s’impicca in una cella di isolamento del carcere di Lucera. Da quanto si è appreso pare che Alberico per uccidersi abbia usato un lenzuolo.
Alberico Di Noia, detenuto dal marzo del 2012, era in quella cella di isolamento da ormai 5 giorni. Una punizione causata da una discussione avuta con un agente della pol. Penitenziaria.
5 giorni di isolamento che in carcere chiamano “osservazione”…un’osservazione così attenta e scrupolosa da non aver impedito ad Aleberico di prendere un lenzuolo e di impiccarsi.
E’ questo il terzo suicidio del 2014. Ovvero il terzo suicidio in meno di 16 giorni.

DI SARNO: IL MAGISTRATO RIGETTA LA SOSPENSIONE DELLA PENA, MA DISPONE IL RICOVERO


 
  Napoli, 16 gennaio - Il magistrato di sorveglianza di Napoli ha rigettato la richiesta di differimento pena presentata dai difensori di Vincenzo Di Sarno, detenuto a Poggioreale nonostante le gravi condizioni di salute, per il quale ieri era intervenuto il Presidente della Repubblica. Il magistrato ha, tuttavia, disposto il ricovero di Di Sarno in un ospedale "da individuarsi repentinamente a cura dell'amministrazione penitenziaria, sia sulla base della specializzazione oncologica della struttura,sia della rapida disponibilita' al ricovero" Questa la nota diffusa dal Quirinale (fonte: Ansa).

NEI PRIMI 5 GIORNI DEL 2014 GIA' 2 SUICIDI NELLE CARCERI

  ANNO NUOVO, VECCHIA MATTANZA

IL DECRETO LEGGE SULLE CARCERI VARATO DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

  Roma, 17 dic. – Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge sull’emergenza carceraria. Decrto che prevede diverse misure tra cui: l’ampliamento dei giorni per la liberazione anticipata (che passano da 45 a 75 per semestre), l’ampliamento per il ricorso alle misure alternative e la riduzione di pena per l’ipotesi di “piccolo spaccio”. QUI IL TESTO DEL DECRETO:

CARCERE DI TORINO, UN AGENTE UCCIDE UN ISPETTORE E POI SI SPARA

    Torino, 17 dic. - Tragedia nel carcere torinese "Lorusso e Cotugno" delle Vallette. Un assistente di polizia penitenziaria ha sparato e ucciso un collega nei locali del bar interno alla casa circondariale, poi ha rivolto l'arma verso di se' e si è sparato. Entrambi gli agenti sono morti. L’agente che ha sparato si chiamava Giuseppe Capitano e aveva 47 anni, il poliziotto ucciso era Gianpaolo Melis ed era un ispettore di 53 anni.

PER RENZI LA GIUSTIZIA NON E' UNA "PRIORITA'"

  Matteo Renzi, intervenuto all’assemblea nazionale del Pd, ha indicato sette priorità su cui intervenire con le riforme.
Sette priorità che vanno dal lavoro, al c.d. ius soli, fino alla legge elettorale. Sette priorità tra cui però non compare la giustizia. Giustizia che è la base per una democrazia fondata sullo stato di diritto. Giustizia che come noto non esiste più nel nostro Paese. Giustizia che, evidentemente, per Renzi non è una priorità.

CARCERE DI VITERBO, S’IMPICCA UN DETENUTO. E’ IL 47° SUICIDIO DEL 2013, PER UN TOTALE DI 145 DECESSI

  Viterbo, 10 dicembre. Paul Badea, persona detenuta rumena di 51 anni, si è suicidato venerdì 6 dicembre nel carcere di Viterbo. Da quanto si è appreso pare che Badea fosse in cella da solo e che si sia ucciso introno alle ore 23 utilizzando un pezzo di lenzuolo. Con questo suicidio salgono a 47 le persone detenute che si sono tolte la vita quest’anno, per un totale di 145 decessi registrati dall’inizio del 2013