generale

Carceri: in un giorno ben 2 suicidi. Uno a Crotone e uno a Pescara. Salgono così a 8 i suicidi dall’inizio del 2013, per un totale di 33 decessi.

  Roma, 7 marzo. Ieri ben due persone detenute si sono tolte la vita. Una nel carcere di Crotone e una nel carcere di Pescara. Sale così a 8 il numero dei suicidi nella carcere dall’inizio del 2013, per un totale di 33 decessi. Una media di un morto al giorno!

GIUSTIZIA: BERSANI LA METTE AL 4° POSTO E SI DIMENTICA DI PARLARE DEL PROCESSO

  Roma, 6 marzo. Oggi il segretario del Pd, Bersani, ha elencato gli 8 punti del suo probabile Governo. La Giustizia sta al 4° posto e non si spende neanche una parola per il processo penale, che è il vero problema!

Elezioni: 3.426 sono i detenuti che hanno votato alle politiche. Più del doppio rispetto al 2008, quando a votare furono solo 1.368

    Sono stati 3.426 i detenuti che hanno votato alle elezioni politiche, ovvero più del doppio rispetto al 2008 quando a votare furono solo 1.368  ristretti. La regione con più affluenza al voto è stata la Puglia, seguita da Sicilia, Lazio e Lombardia. Ecco il prospetto nazionale fornito dal Dap: 

"Sospendere la pena, se un carcere è sovraffollato". Il tribunale di Padova si rivolge alla Consulta. (qui il testo dell'ordinanza)

    Padova, 19 febbraio. "Se un carcere è sovraffollato, il magistrato di sorveglianza non ha poteri per poter sospendere quella pena disumana e degradante". E', in sintesi, la ragione per cui il Tribunale di sorveglianza di Padova ha sollevato la questione di leggittimità dinanzi alla Consulta, come scrive oggi Luigi Ferrarella sul Corriere della Sera. Qui di seguito, il testo dell'ordinaza
 

NAPOLITANO/2: AI RADICALI CONFESSA: "L'AMNISTIA L'AVREI FIRMATA NON UNA, MA DIECI VOLTE". (già e perchè non lo dice pubblicamente?)

   

Milano, 6 feb. 'Se mi fosse toccato veramente mettere una firma su un provvedimento di amnistia l'avrei messa non
una ma ben dieci volte'.

E' quanto ha detto privatamente il presidente Napolitano,incontrando un gruppo di radicali all'uscita dal carcere di San Vittore. Bene: ma allora perchè non lo dice pubblicamente?

NAPOLITANO/1: NELLE CARCERI LA SITUAZIONE E’ INSOSTENIBILE. LA CORTE EUROPEA HA RAGIONE, LO STATO NON RISPETTA LA COSTITUZIONE. (E che c'è di nuovo?)

    Milano, 6 febbraio. 'La situazione delle carceri italiane è insostenibile e non consente lo spazio vitale garantito. Lo Stato non rispetta la Costituzione e La Corte Europea ha ragione nel condannarci. Quello delle carceri è un tema che riguarda tutti i partiti e tutti gli elettori'. Lo ha affermato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita al carcere milanese di San Vittore.

CARCERI: TRE MORTI IN TRE GIORNI

     Da sabato 2 febbraio a lunedì 4 febbraio sono morte ben tre persone detenute, una per infarto e due per suicidio. Salgono così a 6 le persone detenute indotte al suicidio dall’inizio del 2013, per un totale di 18 decessi. 18 persone morte per una pena nei primi 35 giorni del 2013

PERCHE' SOLO OGGI BERSANI VISITA UN CARCERE E PERCHE' CON LUI C'ERANO DEI MAGISTRATI?

    Ieri il candidato dal Pd è stato in visita nel carcere 2 Palazzi di Padova e ha incontrato dei magistrati. Perchè Bersani solo oggi va in carcere? E a che titolo dei magistrati erano presenti a un'iniziativa elettorale?

CARCERI: DA STRASBURGO NUOVA CONDANNA PER L'ITALIA

 

Strasbugo, 29 genn. - L'amministrazione penitenziaria del carcere di Foggia non ha fornito cure adeguate a un detenuto, Bruno Cirillo, affetto da una paralisi parziale del braccio sinistro.

Per questo motivo la Corte dei Diritti dell'Uomo di Strasbugo ha condannato oggi l'Italia per trattamento inumano e degradante del detenuto riconoscendogli un risarcimento per danni morali di diecimila euro. (fonte: ANSA).

GIUSTIZIA PENALE: LA RELAZIONE DEL PRESIDENTE ERNESTO LUPO

  La relazione del Presidente della Corte di Cassazione Ernesto Lupo, pronunciata in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. Una relazione che fotografa sia il collasso in cui versa il processo penale che il degrado presente nelle carceri.